Cochlear - KANSO

DESCRIZIONE PROCESSORE

 

Il Cochlear Kanso è un processore commercializzato dalla seconda metà del 2016 per i nuovi impianti e da Marzo 2017 per gli Upgrade.
Si tratta di un Processore a singola unità (Off-The Ear) che si differenza dai classici BTE (Behind-The -Ear) per la mancanza di cavo e bobina che sono integrati in un unico apparato.
Le dimensioni sono di 40,9 mm di altezza, 35,2 mm di larghezza e 11,4 mm di profondità con un peso di 13,8 grammi comprensivi di magnete e batterie.
Il nome Kanso deriva dal giapponese e significa “semplicità”, ed è stato appunto scelto in funzione della sua tipologia “All-in-One” oltre che per la facilità di utilizzo (è presente un solo pulsante e nessun cavo), la comodità (non si ha nulla dietro l’orecchio ed è quindi particolarmente indicato per chi indossa gli occhiali) e l’estetica (oltre ad essere più piccolo si può coprire con i capelli).
Come il Nucleus 6 è provvisto della tecnologia Smart Sound iQ con SCAN, che consente di adattarsi automaticamente a diversi ambienti di ascolto senza bisogno di nessun intervento da parte dell’utente. È inoltre dotato della tecnologia True Wireless che da accesso alla gamma di accessori (che verranno trattati in un articolo a parte) quali streamer per TV e musica, clip per le telefonate e microfono ambientale per le conversazioni.

Come accennato dispone di un solo pulsante che consente accensione/spegnimento, cambio del programma (fino a 4 memorizzabili) e collegamento con gli accessori wireless. I microfoni dell’unità sono invece 2 ed è un grosso vantaggio per la gestione del rumore di fondo perché il processore può analizzare il suono dai due ingressi e determinare quale arrivi da dietro per favorire la comprensione in situazioni rumorose.
Si utilizza con 2 batterie zinco-aria non ricaricabili, di dimensione P675, che dovrebbero garantire la stessa autonomia della pila del Nucleus 6. Autonomia che varia in base al tipo di programma in utilizzo e alla sua potenza e che si può orientativamente stimare di circa 30 ore effettive.

Elettrodi e strategie di mappaggio supportate

Gli elettrodi supportati (sia per nuovi utenti che per chi fosse interessato come Upgrade) sono : CI512, CI522, CI532, CI24(RE)CA, CI422, CI24RE(ST),N24 e Hybrid L24

Le strategie di codifica sono le classiche di Cochlear, ovvero Speak, CIS e ACE.

  • SPEAK, di cui la Cochlear vanta i diritti esclusivi, è una strategia di codifica del linguaggio digitale (pulsatile) dinamica e a regolazione continua, che opera ad un rate di stimolazione moderato. Con la SPEAK, vengono scelti i siti migliori o ottimali per la stimolazione, e a seconda del segnale in entrata.
  • CIS è una strategia digitale ad alto rate di stimolazione che usa una serie fissa e limitata di elettrodi. L’uso dell’alto rate di stimolazione offre importanti informazioni sulla sincronizzazione del linguaggio.
  • ACE abbina le migliori caratteristiche della SPEAK e della CIS. Come la SPEAK, anche l’ACE è una strategia dinamica e a regolazione continua che utilizza fino a 22 canali di stimolazione. Inoltre, come la CIS, l’ACE offre differenti rate di stimolazione. L’ACE offre una gamma di informazioni a livello sia di tono che di sincronizzazione sonora.

 

PERSONALIZZAZIONE E ACCESSORI

La gamma dei colori tra cui scegliere è composta da 8 diverse tonalità, per potersi adattare al meglio a qualsiasi colore di capelli. Nello specifico abbiamo : Nero, marrone, ramato, ardesia, biondo dorato, biondo sabbia, argento e bianco.

Le cover esterne sono smontabili e sostituibili, vengono vendute le singole parti nello store Cochlear.

Abbiamo inoltre una serie di mollette per capelli o maglia, a cui vincolare il processore mediante dei sottili cavetti in nylon trasparenti. Questo consente di ovviare a uno dei problemi più frequenti con processori di questo tipo, ovvero la caduta accidentale. E’ inoltre previsto che si possa scegliere tra 6 diversi magneti con potenza crescente. Generalmente viene fornito con i magneti 3 e 4, ed è possibile acquistare 1, 2, 5 e 6 nello store.

Il grado di protezione dell’apparato è IP54, ovvero resistente alle polvere e agli spruzzi d’acqua. Troviamo in commercio il kit “Aqua+” che è formato da 2 parti in silicone trasparente che unite da loro garantiscono la tenuta stagna del processore, portando il grado di protezione a IP68 e consentendo quindi di poter fare anche il bagno fino a profondità di 3 metri per un massimo di 2 ore

Per l’utilizzo durante attività sportiva c’è una apposita fascia che ha un doppio inserto per contenere il processore, anche nel caso si utilizzi Aqua+

 

CRITERI DI CANDIDABILITÀ

A chi si rivolge il Kanso? Non c’è un vero e proprio target di clientela, dato che le prestazioni e l’hardware sono del tutto paragonabili a quelle del Nucleus6. Come per tutti gli impianti cocleari è una soluzione da prendere in considerazione nel momento in cui la resa protesica sia insoddisfacente o addirittura nulla.
Si può dire che sia indicato a coloro i quali sono alla ricerca di una soluzione estetica di minor impatto, alla possibilità di indossare occhiali senza problemi e al non avere nulla appoggiato all’orecchio.

 

CONTROLLO DEL PROCESSORE

Come accennato il pulsante su cui si può intervenire direttamente è uno solo. Si possono fare molteplici operazioni ma non tutte (ad esempio regolare il volume).

Ci sono 2 diversi telecomandi per la gestione : CR210 Controller e CR230 Personal Assistant.

Il primo è più piccolo e con meno funzioni, spesso viene fornito con il kit che si riceve all’attivazione. Ha 5 pulsanti (2 per il programma, 2 per il volume e uno per l’associazione ai dispositivi wireless). Una volta accoppiato al proprio processore consentirà di visualizzare sul display (e modificare) il programma in uso e il relativo volume. Gli slot di memoria per i programmi sono 4, con volumi da 1 a 10.

Il CR230 è invece più completo, probabilmente più indicato per i possessori di Nucleus. Infatti tra le varie funzioni ha l’indicazione di carica residua della pila ricaricabile (non prevista nel Kanso). Il display è a colori e ci sono più tasti. Si ha la possibilità di associare i vari programmi all’eventuale nome (Lavoro, TV, SCAN, Locali, eccetera…), settare alti e bassi se il mappatore ha abilitato la funzionalità nel processore e molto altro ancora.

 

PULIZIA DEL PROCESSORE E SOSTITUZIONE PILE

Il Kanso è molto compatto ed ergonomico, totalmente privo di spigoli date le sue forme arrotondate. Si pulisce da residui di sudore, polvere o acqua con un classico panno. Inoltre sono presenti 2 copri-microfoni che vanno sostituiti periodicamente. La casa suggerisce ogni 2 mesi circa ma se non si vive o lavora in contesti particolarmente umidi o polverosi si può allungare tale periodo. L’operazione è semplicissima e si fa togliendo il piccolo coperchio in corrispondenza dei due forellini (lo stesso coperchio si leva per la sostituzione del magnete) ed asportando i filtrini con un apposito strumento che viene fornito in ogni confezione di ricambio. I nuovi copri-microfono sono invece venduti già attaccati a una comoda linguetta di plastica e non serve altro che collocarli nella loro posizione e fare una leggera pressione affinchè rimangano inseriti.

Altra cosa fondamentale è la deumidificazione. Si riceve un deumidificatore che funziona con delle capsule (anche queste da sostituire periodicamente) e si consiglia di riporre il processore almeno una notte ogni 2. Se non si dorme con il proprio impianto è meglio lasciarcelo tutte le notti, ricordandosi sempre di togliere le batterie prima.

Il cambio di queste ultime è molto semplice anch’esso. Bisogna sfilare la parte inferiore della cover, che ha anche una levetta di sicurezza che si apre con un piccolo cacciavite in dotazione. Non è obbligatoria la chiusura della levetta, è più che altro un dispositivo di sicurezza (ad esempio per i bambini).

Una volta tolta la cover inferiore le batterie saranno a vista e facilmente asportabili senza nessun tipo di attrezzo, altrettanto facile sarà inserire le nuove.

 

CONCLUSIONI

Il Kanso rappresenta l’innovazione dei processori esterni per impianti cocleari. Strada seguita anche da altri marchi e che mira a un impatto estetico sempre minore e una maggiore praticità a parità di caratteristiche hardware e software.

Negli studi clinici gli utenti coinvolti hanno valutato il proprio rendimento complessivo con Kanso come uguale o superiore rispetto al loro attuale processore retroauricolare nell’88% dei casi. L’ascolto di musica è stato valutato uguale o superiore nel 93% dei casi e sono stati particolarmente apprezzati comfort, aspetto e facilità d’uso.

 

Riferimenti utili

Brochure KANSO pdf

Link Cochlear

 

Commenti

Commenti

6 Risposta

  1. A quale ospedale/specialista bisogna rivolgersi se si vuole KENSO?
    • flavio melis
      Di dove sei Mary? Gli ospedali che trattano il marchio sono tanti, possiamo suggerirti in base alla tua zona se vuoi.
  2. Buongiorno. Sono il papà di Aurora, una bellissima bambina di 8 mesi affetta da profonda sordità bilaterale. Al momento Aurora indossa le tradizionali protesi acustiche, fase obbligatoria di un percorso che, certamente, la porterà all'intervento per l'impianto cocleare. Aurora è seguita all'ospedale Bambino Gesù. La mia domanda è la seguente: quali sono i costi ed in quale struttura devo rivolgermi qualora volessi optare per un impianto cocleare Kanso, sempre se previsto per età pediatriche. Grazie mille.
    • flavio melis
      Buongiorno Stefano e grazie per il commento. I costi per l'impianto sono generalmente coperti dal Servizio Sanitario Nazionale e ti confermo che puoi rivolgerti direttamente al Bambino Gesù che risulta tra le strutture operanti. Riguardo la scelta di modello o processore non focalizzarti su un singolo articolo ma fatti consigliare la soluzione migliore dal chirurgo che visiterà Aurora e ne analizzerà i vari esami (TAC E Risonanza soprattutto). Il Kanso è sicuramente previsto anche per età pediatriche ma ripeto che sono tutte valutazioni successive. Un caro saluto a te e alla bellissima Aurora e per qualsiasi tipo di informazione non esitare a chiedere.
  3. Buongiorno sig. Melis, sono portatore di un impianto cocleare Nucleus della Cochlear. Sono molto interessato al processore Kanso ma il modello del mio impianto è CI24M e temo non sia compatibile col processore di cui sopra (vedo citati CI24(RE)CA e CI24RE(ST)). Me lo conferma oppure c’e speranza che sia compatibile anche un CI24M? Grazie mille e distinti saluti.
    • flavio melis
      Dalle informazioni che abbiamo trovato parrebbe non essere nell'elenco degli elettrodi compatibili. Ma per sicurezza può richiedere informazioni a riguardo contattando direttamente Cochlear via email all'indirizzo cochlearitalia@cochlear.com

Lascia un commento