Cochlear Mini Mic 2+

Prima di iniziare ci teniamo a ringraziare Cochlear Italia SRL di Bologna per averci prestato il dispositivo.
Per quanto riguarda me invece, mi chiamo Fabio Molinari e sono portatore di impianto cocleare all'orecchio destro da Maggio 2018. Sono bimodale hoe un Cochlear Nucleus 7 a destra, mentre all'orecchio sinistro uso una protesi retroauricolare ReSound.

Mini Mic 2+

Il mini mic 2+ è un accessorio wireless a batteria ricaricabile (circa 11 ore di autonomia), dotato di doppio microfono omnidirezionale, consente lo streaming audio verso il processore del vostro impianto cocleare, e permette di migliorare l'ascolto in situazioni rumorose ed impegnative, anche a distanza (fino a 25 metri).

Le sue dimensioni compatte e la clip a molla ne fanno un oggetto molto pratico da utilizzare, per esempio in riunioni o convegni può essere agganciato agli abiti della persona che parla, oppure semplicemente appoggiato sulla scrivania in aula, in auto, al ristorante, e in qualsiasi situazione in cui pensate di averne bisogno.

Viene venduto sul negozio online Cochlear al prezzo di 560 euro.

La compatibilità dichiarata dal produttore è per gli impianti: Nucleus 6, Nucleus 7, Kanso e Kanso 2, Baha 4 e generazioni superiori.

Il dispositivo, così come la maggior parte degli accessori wireless Cochlear, è compatibile anche con alcune protesi acustiche retroauricolari ReSound, purtroppo io possiedo un modello base senza connettività wireless per cui non ho potuto testare questa interessante funzionalità.

Specifiche tecniche

  • Dimensioni: L 61 x H 28.5 x W 22 mm
  • Peso: 22 grammi
  • Alimentazione: batteria ricaricabile integrata, durata stimata ricarica completa circa 3 ore, autonomia stimata 11 ore in uso normale, con modalità FM attiva 10 ore, con Telecoil attivo 7 ore.
  • Connessione: wireless 2.4 GHz, fino a circa 25 metri di distanza, max 3 dispositivi (uso combinato di Mini Mic e TV Streamer), possibilità di collegamento di sorgenti esterno con cavo plug-in (mini jack stereo)
  • Audio: doppio microfono vocale, frequenze 100-8000 Hz ±3 dB (Tele-coil: 350-8000Hz), rimozione del rumore e funzione di localizzazione della sorgente del parlato

Scarica la scheda tecnica

Unboxing e contenuto

Viene venduto in una confezione gradevole e minimale, al suo interno troverete:

  • Mini Mic 2+, l’apparecchio che consente la trasmissione di una sorgente audio verso l’ic
  • Cavo micro usb per la ricarica (come alcuni cellulari)
  • Alimentatore con presa italiana e attacco usb per il cavetto di ricarica in dotazione
  • Una piccola custodia in velluto per proteggere il dispositivo
  • Due laccetti di ritenzione per appendere il dispositivo in situazioni che lo richiedano

Uso del dispositivo

Il dispositivo dispone di una presa micro usb per la ricarica, potete usare l'alimentatore in dotazione ma anche una batteria esterna di quelle per i cellulari, il pc, quindi non dovrete preoccuparvi troppo di come ricaricarlo nel caso siate in giro.

L’abbinamento con il processore è molto semplice, inanzitutto rimuovete l’ic dalla vostra testa e togliete la batteria per spegnerlo, quindi si preme il bottone sul dispositivo, si illuminerà il led che indica l’avvio della ricerca di un processore, inserite la batteria per accendere il processore e vedrete lampeggiare il led sul processore, quando lo vedrete blu significa che l’abbinamento è avvenuto correttamente, a quel punto se avete l’app sul cellulare vedrete un nuovo dispositivo nel box delle sorgenti audio, se come me avete anche un apple watch lo vedrete anche li.

Il volume può essere regolato attraverso i due bottoni (+) e (-) presenti sul dispositivo, se invece usate l’app sul vostro smartphone, potete espandere un menù cliccando sulla scritta “più”, avrete la possibilità di agire sia sul volume del dispositivo che su quello del processore. Questa funzione ad esempio, è utile per isolarsi completamente dall'ambiente e concentrarsi solo sull’audio proveniente dal dispositivo, per farlo è sufficiente ridurre il volume del microfono del processore fino a 0.

Scenari di test

Per testare al massimo le performance del dispositivo ho rimosso la protesi acustica a sinistra (ho un residuo vicino allo zero), impostato il volume del microfono del processore Nucleus 7 a 0, e lasciato al default (12) quello del Mini Mic 2+, in questo modo come già accennato ascolterò solo l'audio proveniente dal dispositivo.

Come primo test ho appoggiato il Mini Mic 2+ sulla scrivania e avviato la riproduzione audio/video da una sorgente artefatta (pc, tv, radio), nello specifico dal pc con l'audio che veniva riprodotto dagli altoparlanti integrati nel monitor. Ho ascoltato varie tipologie di contenuti, prima alcuni esercizi di logopedia usando gli mp3 del training uditivo di Cochlear (Home Training Uditivo), quindi sono passato ad alcuni video con il parlato (registrazioni di convegni, trasmissioni tv, documentari), e infine a contenuti musicali (musica italiana, pop, e rock).

La prima cosa che ho sentito sono stati i click dei tasti sulla tastiera del pc e del mouse, molto evidenti e netti.

Per quanto l'ascolto delle varie tipologie di contenuti posso dire che non ho evidenziato lacune rispetto ai risultati che ho già con il Nucleus 7, l'ascolto era pulito e del volume giusto, segno che il microfono del Mini Mic 2+ fa egregiamente il suo lavoro, e aggiungo che le performance sono in linea anche con quelle del TV Streamer che ho già acquistato tempo fa.

Questi risultati me li aspettavo già, ma i plus di questo dispositivo sono la mobilità visto che è a batterie, e la distanza tra la sorgente audio e l'impianto cocleare, quindi ho spostato il dispositivo dalla scrivania ad un altro punto della stanza, a circa 2 metri dalla sorgente (diffusori del monitor del pc), quindi mi sono spostato anche io a circa 2 metri dal dispositivo, devo dire che non ho avuto alcuna difficoltà a discriminare l'audio, solo il volume è risultato leggermente inferiore dovuto alla distanza dalla sorgente, ma può essere compensato aumentando un pò il volume del Mini Mic 2+.

Completati con soddisfazione questi primi test ho cercato di mettere in difficoltà il dispositivo, purtroppo lo stato di emergenza dovuto al Covid mi ha impedito di poterlo testare in ambienti ampi come sale convegni, cinema, teatri, università, ristorante, tuttavia con l'aiuto dei familiari ho cercato di simulare queste situazioni. Sono passato quindi all'ascolto di sorgenti non artefatte, ho posizionato il dispositivo con la clip sui loro abiti o appoggiandolo nelle loro vicinanze, quindi ho chiesto loro di leggere dei contenuti o semplicemente di parlare, in alcuni casi con più persone nella stessa stanza, e durante un pranzo in famiglia.

L'ascolto è risultato soddisfacente, ed in alcuni casi anche migliore di quanto riesco a fare con il solo Nucleus 7, d'altronde lo streaming consente un ascolto più pulito e con meno disturbi, tuttavia in presenza di più persone e di molta confusione non può fare miracoli. Per completare i test mi sono spostato allontanandomi a diverse distanze dal dispositivo, talvolta muovendomi perdevo per qualche istante l'audio, ostacoli come muri e porte possono impedire il funzionamento corretto del dispositivo, comunque era sufficiente spostarsi o cambiare posizione e l'ascolto si ripristinava automaticamente, per quello che ho potuto provare sono arrivato con successo a circa 10 metri di distanza.

Il dispositivo dispone anche di una presa jack per collegare una sorgente esterna, per esempio un microfono da scrivania, un lettore mp3, e cercando su web una persona ci ha addirittura collegato uno stetoscopio elettronico. Se volete approfondire le modalità di collegamento vi rimando a questo video: Selezione Modalità.

Come ultimo test ho posizionato il dispositivo sui miei abiti e quindi ho effettuato una telefonata in vivavoce, anche in questo caso sono riuscito a portare a termine una conversazione di qualche minuto senza particolari problemi, anche se per questo utilizzo esiste già lo streaming nativo sui dispositivi Apple e su alcuni Android, o in alternativa l'accessorio dedicato (Phone Clip).

Il giudizio finale su questo dispositivo non può che essere positivo, le aspettative sono state ampiamente soddisfatte, il Mini Mic 2+ è un accessorio che potete usare in moltissime situazioni della vostra vita quotidiana, l'ascolto in streaming è una funzionalità a volte poco utilizzata, ma molto utile che vi permette un ascolto più isolato dai disturbi ambientali.

 

 

Buon ascolto a tutti !

Segui la nostra pagina ImpiantoCocleareInfo per non perderti articoli e iscriviti al nostro forum Portatori Impianto Cocleari Italiani: Sordità, Impianto Cocleare, Informazione e Inclusione sono le tematiche trattate

Commenti

Commenti

Nessun commento ancora

Lascia un commento