l’impianto cocleare nel bambino – guida per i genitori (parte 1)

L'impianto cocleare nel bambino - guida per i genitori, perchè questa serie di articoli?

Se di recente vi è stato comunicato che vostro figlio ha una perdita uditiva. Sia che si tratti  di una perdita uditiva ereditaria o totalmente inaspettata, è comprensibile che stiate vivendo un momento difficile ed emotivo. Vi troverete di fronte a tantissime domande, nell'affrontare un terreno totalmente inesplorato, ma vi possiamo assicurare che esistono diverse soluzioni per aiutare il vostro bambino: una di queste è l'impianto cocleare. Questa serie di articoli hanno lo scopo di spiegare cosa significhi vivere con un impianto cocleare, affinché possiate supportare il vostro bambino nel miglior modo possibile, Analizzeremo i benefici del trattamento tempestivo con impianto pediatrico e vi forniremo uno sguardo sulle tappe del viaggio verso l'impianto, dalla valutazione alla riabilitazione. Infine, leggerete che cosa dovrà affrontare vostro figlio: la comunicazione, l'istruzione e qualsiasi altra cosa possa immaginare

Le prime domande

Quanto sono diffuse le perdite uditive?

La perdita uditiva rappresenta la disabilità più comune presente dalla nascita ed è anche il disturbo sensoriale più comune. In tutto il mondo, sono circa 32 milioni i bambini che soffrono di perdita uditiva neurosensoriale. Poiché l'ipoacusia è un problema cosi diffuso, sono stati adottati programmi di screening dell'udito nei Paesi di tutto il mondo e molte comunità dedicano risorse atte a migliorare la vita di bambini e adulti con perdite uditive

Che cos'è una perdita uditiva neurosensoriale?

Durante lo screening neonatale per l'udito del vostro bambino potrebbero avervi informato che soffre di una perdita uditiva conosciuta come SNHL ovvero perdita uditiva neurosensoriale (Sensorineural Hearing Loss).

Cos'è la SNHL e quali sono le sue cause?

La perdita uditiva neurosensoriale è il risultato di un danno all'orecchio interno. In chi è affetto da sordità neurosensoriale, le cellule ciliate della essere causata da infezioni o damcure necessarie a salvare la vita ma che sono dannose per l'orecchio. coclea sono danneggiate o mancanti oppure il danno presente è localizzato al nervo acustico. I bambini con una perdita uditiva neurosensoriale hanno difficoltà di udito dei suoni a basso volume

le Cause

Circa la metà dei bambini nati con una perdita uditiva soffrono di una ipoacusia di origine genetica. Le altre cause diffuse sono sindromi genetiche, infezioni quali la meningite e complicanze durante la gravidanza o la nascita. La perdita uditiva che si verifica nell'infanzia può essere causata da infezioni o da cure necessarie a salvare la vita ma che sono dannose per l'orecchio

La Cura

Sebbene la perdita uditiva neurosensoriale da grave a profonda sia di solito permanente, i bambini che ne sono affetti possono essere trattati con successo e anche i suoni ad alto volume risultano attutiti. I bambini che hanno una SNHL da grave a profonda non riescono a sentire nemmeno i suoni ad altissimo volume. grazie agli impianti cocleari. Gli impianti cocleari vengono impiantati nei bambini con procedure di routine dal 1980.

Che cos'è un impianto cocleare?

Per chi è nato con una perdita uditiva, le audioprotesi non sono sufficienti o non forniscono alcun beneficio. E in questo momento che gli impianti cocleari entrano in gioco, Come minimo avrete una conoscenza di base di cosa sia protesi acustica, ma sapete cos'e un impianto cocleare e in che modo sia in grado di aiutare vostro figlio a sentire? Un impianto cocleare è un dispositivo medico che replica il senso dell'udito.Per coloro che altrimenti non potrebbero sentire, esso consente l'accesso ai suoni. Ciò è reso possibile bypassando le parti non funzionanti dell'orecchio e grazie alla stimolazione della coclea. Un impianto cocleare dispone di due componenti principali: un audio processore esterno e un impianto cocleare interno. L'audio processore si indossa sia esternamente. L'audio procesSore è la parte che il vostro bambino si troverà a gestire quotidianamente e che finirà per considerare come il suo "orecchio". L'audio processore viene collegato all'impianto grazie a un magnete. L'impianto viene posizionato appena sottopelle, tramite una semplice proacedura chirurgica, dopo l'intervento, l'impianto non sarà visibile né al bambino né agli altri. Per andare più nel dettaglio vi rimandiamo a questo articolo: impianto cocleare cos'è

Qual è la differenza tra un impianto cocleare e una protesi acustica?

Mentre l'audioprotesi amplifica il suono, l'impianto cocleare stimola direttamente l'orecchio interno. La protesi viene solitamente indossata allinterno del canale uditivo o sopra l'orecchio, mentre Faudio processore dell'impianto cocleare si indossa esternamente all'orecchio e non blocca il canale uditivo. Le protesi sono indicate per coloro che sono affetti da perdita uditiva da lieve a profonda. Gli impianti cocleari, invece, possono aiutare i bambini colpiti da perdita uditiva grave o profonda.

Qual è l'età ideale per l'impianto?

La maggior parte degli specialisti dell'udito concordano sul fatto che, per raggiungere il miglior risultato possibile, il bambino dovrebbe ricevere l'impianto cocleare prima di aver compiuto 24 mesi. Alcune ricerche mostrano che effettuare l'impianto prima dei 12 mesi offra risultati migliori. Di conseguenza, negli ultimi anni molti bambini hanno ricevuto un impianto entro il loro primo anno di vita. Il medico di vostro figlio sarà in grado di analizzare eventuali considerazioni che possano condizionare l'età di inserimento ottimale per il vostro bambino

In che modo un impianto cocleare potrebbe migliorare la qualità di vita del vostro bambino? 

Il recupero e i risultati nel senso stretto del termine variano da soggetto a soggetto e dipendono da moltissimi fattori(tipo di sordità, quadro clinico, etc...) . L'impianto cocleare di vostro figlio gli potrà permettere di riconoscere la vostra voce, reagire al suono del campanello, e riuscire a sentire le fusa del gatto. Il bambino sarà in grado di sentire questi ed altri suoni, ma in quale altro modo l'impianto cocleare potrebbe ulteriormente condizionare la vita del bambino?
Sicuramente a sviluppare le capacità verbali e linguistiche per farsi capire meglio dagli altri. Capacità di comunicazione più solide spesso sono frutto dell'uso dell' impianto cocleare e ciò puó favorire vostro figlio nell'apprendimento, nella crescita, nel farsi nuovi amici e nell'andare bene a scuola. Molto probabilmente vostro figlio acquisirà una maggiore consapevolezza dei suoni dell'ambiente, un accesso precoce ai suoni rappresenta un fattore importante nella costruzione delle abilità del vocabolario, che sono la base della lettura e dell'esprimersi. Sentire la vostra voce e interagire con i membri della famiglia lo aiuterà a sviluppare abilità sociali, affettive e cognitive molto importanti. Poter sentire i suoni quotidiani quali il clacson di una macchina o le voci di altre persone può servire a metterlo in guardia da rischi potenziali e garantirgli successo accademico nel suo complesso.

Il mio bambino dovrà fare riabilitazione?

Sicuramente verrete affiancati da figure professionali(come quella del logopedista) che avranno l'obiettivo di aiutare vostro figlio nel suo percorso

La bambina che vedete qui sotto si chiama Clarissa è bimodale, ovvero ha sia impianto cocleare(a sinistra) che protesi acustica(a destra)

bimodale

Clarissa - protesi orecchio destro

Clarissa

Clarissa - Impianto Cocleare orecchio sinistro

Questi sono esempi di logopedia(Clarissa ovviamente è già a un buonissimo livello)

 

Segui la nostra pagina ImpiantoCocleareInfo per non perderti articoli e iscriviti al nostro forum Portatori Impianto Cocleari Italiani: Sordità, Impianto Cocleare, Informazione e Inclusione sono le tematiche trattate

Commenti

Commenti

Nessun commento ancora

Lascia un commento