Marina: la mia attivazione!

 

Finalmente è arrivato il 20 marzo: la data della mia attivazione. Ero così ansiosa che la notte non sono riuscita a dormire.

Entro nell’ ambulatorio del reparto e l’ingegnere della Med-El si presenta e mi dice di accomodarmi, il cuore mi batteva “a mille all’ ora”. Ora proviamo se la parte interna del suo impianto funziona: prova superata, funziona tutto.
Adesso signora, tolga la Protesi Acustica dall’orecchio sinistro e mettiamo il processore esterno. Io le manderò dei suoni e lei mi dica quando le da fastidio.
Signora, lo sente questo suono? Si.
Non le da fastidio? No, alzi ancora.

Tutti i suoni che mi inviava li sentivo e non erano fastidiosi. Guardo l’otorino, l’ingegnere, la logopedista: tutti sorridenti. Vedere le loro espressioni soddisfatte mi rassicurava e dico: “Ingegnere, è bellissimo vedere la sua faccia sorridente” e lui: “Dovrebbe vedere come è sorridente la sua!”. Non mi rendevo conto di avere un’espressione felice.

Nel cervello arrivava una moltitudine di impulsi sonori che avevo dimenticato, non mi pareva vero! Finalmente stavo realizzando il mio sogno: SENTIRE!

“Adesso le spiego come si cambiano le batterie, come si apre il processore, ecco vede, deve
premere questa levetta...” Mentre ascoltavo con attenzione, mi tocco l’orecchio sinistro e mi sono resa conto che non avevo la protesi acustica: stavo conversando solo con l’Impianto!
E’ impossibile trattenere l’emozione e scoppio in un pianto di felicità. Mi sembrava di essere tornata una bambina che scopre il mondo… Tornare a sentire è meraviglioso!!!
Sono passati solo tre giorni dall’ attivazione e ho riscoperto tanti suoni, ogni giorno è un buon giorno per sentire. Ho lottato, ho pianto, ho subito umiliazioni e fatto tanti sacrifici, ma adesso è il mio momento: sono a metà della scalata verso la vetta che due anni fa era così lontana, invece adesso riesco a scorgerla e prima o poi la toccherò!!!

A tutte le persone con problemi di sordità dico: non permettete alla paura di precludere la possibilità di sentire perché l’Impianto Cocleare è una rinascita a nuova vita.

Voglio ringraziare il Prof. Daniele Marchioni che mi ha operata, la Dott.ssa Annalisa Grazio che mi aiuterà con la logopedia, l’Ing. Gionata Conni che si occupa dei mappaggi, ma un ringraziamento particolare va al Dott. Marco Carner l’otorino che mi ha seguito in maniera eccellente nel mio percorso verso il mondo dei suoni.

Commenti

Commenti

Nessun commento ancora

Lascia un commento