il coraggio e l’immagine che abbiamo di noi stessi

Se pensate che per persona coraggiosa si intenda qualcuno che non ha paura, vi sbagliate.
La vera paura, quello che dobbiamo temere davvero, è l’incapacità di superare i timori che imprigionano il nostro animo e che ci impediscono di muoverci in libertà, di dimenticare la passione che mettiamo in quello che facciamo e l’entusiasmo per la vita.

Il coraggio non è qualcosa di già pronto, di preconfezionato, ma è una sensazione che, di volta in volta, deve essere creata e messa in atto su misura per le specifiche situazioni. Alla base di tutto, come sempre, ci deve essere la disponibilità a modificare l’immagine standard che abbiamo di noi stessi e a incontrare la vita nella sua poliedricità. Coraggio non è andare contro l'ostacolo ma è osservarlo da un’angolazione diversa, e scoprire magari un passaggio segreto; a volte diventa l’innesco di un’evoluzione che, senza di esso, forse non si sarebbe mai raggiunta.

Pochi conoscono la storia di Alice di Battenberg la bisnonna sordomuta di William e Harry e madre del principe Filippo marito della regina d’Inghilterra.
La madre notò che era lenta a imparare a parlare, e si preoccupò. Alla fine, dopo una visita da un specialista, ad Alice venne diagnosticata una sordità congenita. Con l’incoraggiamento di sua madre, Alice imparò a leggere le labbra e a parlare in inglese e tedesco. Venne educata privatamente, studiando francese, e poi, dopo il suo fidanzamento, il greco.
Durante la seconda guerra mondiale aiutò moltissime famiglie di ebrei procurando passaporti e documenti falsi. Questo le è valso il titolo di "Eroe dello Shoah".
La storia racconta che i nazisti la tenevano d'occhio e spesso, veniva interrogata. Ma riusciva sempre a "depistare" le indagine dicendo, ai gerarchi che la interrogavano: non sento, sono sorda.

Usate tutto il coraggio che avete per affrontare le vostre paure, perché non esiste paura più grande del non poter affrontare i problemi, del non essere voi stessi ogni minuto che passa, di non trovare il proprio valore per sabotare il terrore.

"‌ Quando si agisce cresce il coraggio, quando si rimanda cresce la paura".
Publilio Siro

Commenti

Commenti

Nessun commento ancora

Lascia un commento